Le ispezioni delle linee vita – sistemi di ancoraggio

Le linee vita e tutti gli ancoraggi sono oggetto di diversi tipi di ispezione

Un sistema di ancoraggio non revisionato infatti non garantisce all’atto dell’utilizzo l’efficacia richiesta o il mantenimento nel tempo della stessa.

Si possono individuare diversi tipi di ispezioni

  • Ispezioni precedenti il montaggio– durante le quali l’installatore deve verificare i componenti del sistema seguendo le istruzioni del fabbricante degli ancoraggi, del progettista e del tecnico strutturista. La norma UNI 11560  richiama anche l’importanza di verificare le date di scadenza delle resine chimiche, se utilizzate nella realizzazione del fissaggio alla struttura.
  • Ispezioni che precedono l’uso delle linee vita (e più in generale del sistema di ancoraggio), secondo i criteri indicati dai fabbricanti degli ancoraggi. In caso di esito negativo il sistema deve essere dichiarato e segnalato come inutilizzabile o “fuori servizio” e si deve procedere con un’ispezione di tipo straordinario.
  • Ispezioni periodiche  – La periodicità e gli elementi da verificare sono sempre definiti dai singoli produttori, che mettono a disposizione insieme alle schede con le caratteristiche dei propri articoli, delle check list che riportano cosa verificare ed i criteri per la conformità del sistema di ancoraggi ed eventualmente dal tecnico strutturista che fatto le valutazioni sul supporto, che può prescrivere tempistiche e metodologie di ispezione più restrittive.  

In merito agli intervalli tra le ispezioni periodiche La norma tecnica UNI 11560 ha definito intervalli massimi sia per l’ispezione del sistema di ancoraggi che per la valutazione del sistema di fissaggio e del supporto di installazione.

2 anni come intervallo massimo per controlli di tipo visivo

4 anni per valutazioni sul fissaggio e sul supporto di installazione

Ci aspettiamo quindi che i produttori si adeguino a queste indicazioni, ricordando tuttavia che le norme tecniche sono documenti di buona pratica di applicazione volontaria, non obbligatorie (a parte casi specifici). Anche nel caso delle ispezioni periodiche, eventuali anomalie devono essere segnalate e portano alla messa fuori servizio del sistema di ancoraggi.

  • Ispezioni di tipo straordinario – Da condurre in seguito ad un  evento caduta, alla rilevazione di un difetto nel corso delle ispezioni sopra descritte. Questo tipo di ispezione può portare ad interventi di manutenzione da parte del produttore delle linee vita – ancoraggi o ad interventi dell’installatore sul supporto e sul fissaggio prescritti dal tecnico strutturista.

Ma quali controlli devono essere effettuati, in pratica, durante l’ispezione di una linea vita – sistema di ancoraggio?

I produttori indicano, come abbiamo accennato sopra, i controlli da effettuare ed i criteri di accettabilità.

Ancora la norma UNI 11560 ci indica tutta una serie di verifiche che dovrebbero essere effettuate, sia visivamente che con l’ausilio di strumenti, tra questi:

  • verifica dell’impermeabilizzazione
  • verifica dello stato di usura
  • deformazioni
  • tensionamento delle linee di ancoraggio
  • serraggi dei dadi a vista
  • fessure e situazioni di danneggiamento del supporto di installazione
  • stato dei sistemi di fissaggio
  • ….

Che documenti devono accompagnare l’ispezione di una linea vita?

L’addetto all’ispezione deve compilare un rapporto indicando i riferimenti di identificazione del sistema di ancoraggio (nome del committente, luogo e data di installazione ecc.) i controlli effettuati e il risultato degli stessi.

Nel caso sia necessario un intervento di manutenzione sul supporto di installazione, l’operatore manutentore deve seguire le indicazioni di un tecnico strutturista e compilare una dichiarazione di corretta effettuazione del lavoro, in modo analogo a quanto si fa in occasione dell’installazione di un nuovo sistema di ancoraggio.

Chi effettua le ispezioni periodiche sulle linee vita?

Le ispezioni ordinarie (pre-installazione, pre-utilizzo e periodica) possono essere effettuate dal personale che ha installato il sistema di ancoraggio o da personale che sia in possesso dei requisiti necessari per operare in quota con i DPI indispenzabili e per effettuare quanto indicato nelle check list di controllo rilasciate dai produttori.

Le ispezioni straordinarie e le eventuali manutenzioni possono richiedere formazione e qualifiche specifiche definite dai produttori degli ancoraggi.

Share Button

Posted in Ancoraggi e linee vita and tagged , , , , .